Psoriasi a placche

psoriasi-a-placche

La psoriasi a placche si manifesta con chiazze squamose rosacee che tendono ad allargarsi con il tempo e che possono comparire su tutto il corpo. Di solito le zone dove si trova più di frequente sono i gomiti e le ginocchia, la parte lombare della schiena, il cuoio capelluto, i polpacci. Molti sono i soggetti colpiti soprattutto in età adulta.

Sappi che la psoriasi a placche non è contagiosa quindi non si trasmette con il contatto anche perché deriva da una disfunzione del sistema immunitario. E’ quindi una malattia soggettiva anche nello sviluppo in quanto ancora non si conosco le cause precise.

E’ stato verificato che per scatenare la psoriasi a placche basta un graffio, un’abrasione, una scottatura solare per cui, se sei soggetto, è bene prestare attenzione e proteggere la pelle. La psoriasi a placche quindi si presenta con chiazze ovali che hanno diversi strati di pelle secca. Il sistema immunitario infatti non riesce più a tenere sotto controllo il moltiplicarsi degli strati di pelle che quindi diventano spessi e arrossati.

A causa del prurito che la psoriasi a chiazze provoca, potrebbe anche succedere di grattarsi fino a perdere sangue e peggiorare ulteriormente il problema. Il consiglio che ti do è quello di usare sempre una crema iper idratante e comunque effettuare un’accurata visita dal dermatologo che saprà consigliarti sulla possibile cura. Anche durante la doccia è bene usare un detergente neutro sempre idratante ed evitare d’indossare indumenti che stanno a diretto contatto con la pelle, soprattutto quelli sintetici.

E’ meglio che usi indumenti in fibre naturali come cotone e seta. In linea generale è bene evitare saponi troppo acidi, aggressivi e che contengono profumazioni. La psoriasi a placche potrebbe anche essere ereditaria in quanto almeno il 30% ha un parente che ha manifestato la stessa patologia. Le cause scatenanti sono anche correlate con il livello di stress e affaticamento raggiunto.

Prendi il sole con la dovuta protezione perché la luce è uno dei rimedi che può alleviare sia il prurito che il rossore. La psoriasi a placche determina un importante disagio psicologico, specie durante il periodo delle manifestazioni acute. Per chi sente il peso di questa patologia e si trova a disagio per gli sguardi altrui, il consiglio è quello richiedere una consulenza psicologica per affrontare al meglio il problema.

Le cure che di solito sono consigliate per la psoriasi riguardano la terapia antibiotica per evitare le infezioni a seguito dei graffi, e applicazioni di creme a base cortisonica che tuttavia non eliminano mai completamente il problema.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *